Casa di Moda Maison Margiela

John Galliano rinnova con Maison Margiela.

Il presidente di OTB, Renzo Rosso, ha annunciato il rinnovo del contratto con John Galliano come direttore creativo di Maison Margiela.
John Galliano guida la casa di moda francese dal 2014, con collezioni all’avanguardia e sfilate che sono uno dei punti di riferimento delle fashion week.
«Lavorando con una logica piramidale, partendo dalla collezione couture “Artisanal” che si declina nelle linee pret-à-porter e accessori»,nel comunicato ufficiale si legge, «John Galliano ha saputo creare un’immagine e un’offerta nuova, rilevanti e coordinate che stanno incontrando il favore del mercato».
Negli ultimi anni, sotto la sua guida, le vendite della Casa di Moda Maison sono duplicate, e il business degli accessori ha raggiunto il 70% delle vendite totali del marchio, che si prepara ad avviare un nuovo concetto di boutique rientrante nel piano di sviluppo retail a livello mondiale.
Dice Galliano: “Sono super eccitato per questo nuovo capitolo  e riconoscente a Renzo per la sua fiducia in me e nella visione per Maison Margiela”.
Ha dichiarato Rosso: “Cinque anni fa, ho creduto che John fosse l’unica persona che potesse prendere in mano questa Maison, e ne sono ancora più convinto oggi.
Il suo talento indiscusso è pari alla sua comprensione delle generazioni di oggi, del loro modo di pensare, delle loro battaglie, dei loro sogni.
E sta facendo esattamente quello che la Maison ha sempre fatto al suo meglio: rompere gli schemi, innovare e ispirare”.BIOGRAFIA DI MArtin Margiela:
Ha svolto i suoi studi presso la Royal Academy of Fine Arts ad Anversa fra il 1977 e il 1980.
Ha lavorato dapprima come designer freelance, in collaborazione con stilisti come Jean-Paul Gaultier e, dal 1988, su collezioni proprie.
Considerato un nome di riferimento nel campo della moda d’avanguardia, lavora sul concetto della decostruzione degli abiti per dare loro nuovi significati, rifacendosi alla libertà sartoriale degli anni ’70 piuttosto che allo standard conservatore degli anni ’80 in cui inizia la sua carriera e privilegiando la creatività e il recupero anziché seguire un’idea di moda come lusso e ostentazione.
Decostruzione degli abiti significa ad esempio tagliare e rimontare insieme parti di abiti vecchi, mettere in mostra fodere e parti interne, staccare e rimontare le maniche in modo nuovo.
Questa concezione riprende ed amplia la pratica del punk e dello street style del tagliare e strappare t-shirt e jeans.
I colori dominanti nelle sue prime collezioni sono colori potenti come il nero, il bianco e il rosso.
Nel 1997 è nominato direttore artistico delle collezioni da donna della casa francese di alta moda Hermès, della quale rispetta la tradizione di lusso e di alta qualità sartoriale continuando però a lavorare sui limiti delle strutture tradizionali degli abiti, creando ad esempio maglioni reversibili e cappotti-mantella.
Ha collaborato con la pop star americana Lady GaGa negli albori della sua carriera e anche con Simona Ventura, che rimase senza parole per la sua bravura. Parallelamente, continua il lavoro in proprio per la Maison Martin Margiela, la cui prima boutique apre a Tokio nel 2000.[1] Nel 2002 la Maison Martin Margiela entra a far parte del gruppo Only The Brave (OTB) di Renzo Rosso, già proprietario di Diesel e Staff International.

by Monza Fashion School.

By | 2019-11-27T14:25:41+00:00 Novembre 12th, 2019|FASHION NEWS|0 Comments